Salta al contenuto principale

Intimidazione al sindaco di Satriano

Basilicata

Si registra un nuovo atto intimidatorio ai danni degli amministratori locali. Preso di mira questa volta, il primo cittadinoa di Satriano (Cz), Drosi

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

Un involucro contenente un biglietto intimidatorio nei confronti del sindaco di Satriano, Michele Drosi (nella foto) e dei suoi collaboratori, è stato trovato nei pressi di alcuni campetti di calcio comunali nella frazione marina del comune.
All’interno del pacco sono state trovate tre micce per esplosivo da miniera.
A trovare il messaggio sono stati i carabinieri. «Il pesante atto intimidatorio messo in atto nei confronti del sindaco Drosi e dei suoi collaboratori è un fatto di gravità estrema – afferma il consigliere regionale del Pd, Franco Amendola – ancora una volta dobbiamo registrare l'ennesima e pesante intimidazione contro degli amministratori pubblici, i primi e più diretti rappresentanti dello Stato sul territorio».
Il necessario clima di civile convivenza, il solo che può garantire ai cittadini un’efficiente e democratica attività del comune – rposegue Amendola – non deve essere spezzato da coloro i quali hanno interesse, invece, a mantenere una cappa di oppressione criminale sul paese.
Al sindaco ed ai collaboratori, in questo momento così delicato, voglio esprimere tutta la mia solidarietà, invitando anche l’intera comunità amministrata a far sentire concretamente la sua vicinanza e la forte opposizione ad ogni attacco criminale contro il comune e chi lo rappresenta».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?