Salta al contenuto principale

Catanzaro, Gigliotti a Milano

Basilicata

2ª Divisione. Si lavora al mercato in uscita per sfoltire la rosa. Buone notizie per lo stadio: in azione anche l’ente provinciale e il presidente Wanda Ferro

Tempo di lettura: 
2 minuti 34 secondi

Ultimi giorni di mercato per le società che vogliono apportare aggiustamenti ai rispettivi organici prima di tuffarsi nella parte finale del campionato. La dirigenza dell'Fc ha delegato tutto nelle mani del direttore sportivo Pasquale Gigliotti che già da ieri sera è volato a Milano per valutare tutte le trattative
avviate nel mese di gennaio. I nomi in predicato sono sempre gli stessi: quelli dei giovani Gaglione, Diarrà e Sorrentino, ai quali, come anticipato nell'edizione di ieri, potrebbe aggiungersi anche quello di De Franco e dei senior Bruno e Cardascio, sotto osservazione di alcune società di Prima e
Seconda divisione anche di gironi del nord Italia. In entrata, dopo l'arrivo
dell'esterno difensivo di destra, Martinelli, i giochi potrebbero essere chiusi. Nei programmi della società, per questo mese di gennaio, c'era soprattutto l'esigenza di fare cassa cedendo qualche elemento, di sfoltire un organico da sempre un po' troppo numeroso e di irrobustire qualche reparto rimasto a corto di elementi, causa i continui infortuni (vedi Corapi, Antonio Montella, Frisenda,
Ciano e, in ultimo, Mangiacasale) che, in qualche occasione, hanno fatto suonare
l'emergenza per il tecnico Provenza. Ieri consueta doppia seduta del mercoledì con la squadra impegnata al mattino in un lavoro prettamente atletico agli ordini
dei preparatori Ferragina e Raione e, nel pomeriggio, con lavoro sulla palla. Tutti presenti ad eccezione di Mangiacasale che dovrà smaltire la forte contusione
alla caviglia e di Antonio Montella, alle prese ancora con la fisioterapia. Buone notizie per Francesco Corapi che anche ieri si è allenato con il gruppo. Per il giovane attaccante, catanzarese doc, il rientro potrebbe essere più vicino del previsto. Con il gruppo anche l'esterno destro Ciano, che pare si sia lasciato ormai alle spalle l'infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi per oltre un mese. Assente ancora Bruno. Le notizie ufficiali parlano di un lieve stato influenzale anche se non fa male pensare che il centrocampista potrebbe essere in aria di divorzio con il Catanzaro per fare ritorno nelle fila del Val di Sangro.
Per oggi, con inizio alle 15, sul terreno del Mirko Gullì, è prevista la consueta
amichevole del giovedì contro una rappresentativa mista delle formazioni giovanili. E con l'avvicinarsi della partita di domenica prossima, torna l'attenzione per la possibile riapertura dei due settori rimasti ancora interdetti al pubblico. Domani è prevista la visita della commissione provinciale che dovrà esprimersi se consentire o meno l'accesso della tifoseria nella tribuna est e, soprattutto, nel settore "distinti". Buone notizie, infine, dalle istituzioni. Dopo il riavvicinamento alla società da parte dell'amministrazione
comunale, anche la Provincia, nelle ultime ore, passa dalle parole ai fatti.
Il consigliere provinciale Sergio Costanzo, su sollecitazione del presidente
Wanda Ferro, ha effettuato un sopralluogo all'impianto di proprietà dell'ente intermedio ed in uso dall'Fc per gli allenamenti, per constatare di persone le
condizioni di alcuni settori come quello dell'accesso agli spogliatoi. Già da domani l'Asisp (l'Azienda speciale per la gestione di impianti e strutture della
Provincia di Catanzaro) potrebbe dare l'avvio dei lavori di sistemazione delle
aree interessate. Una buona notizia che può preludere al miglioramento della
struttura nell’anno nel quale le Aquile volano tra le prime.

Francesco Iuliano

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?