Salta al contenuto principale

Vibonese, Galfano difende il gruppo

Basilicata

2ª Divisione. L’allenatore rossoblù: «Abbiamo solo sbagliato la gara col Melfi». Domenica, intanto, c'è il derby al Ceravolo. L'obiettivo è di tornare a fare punti per la salvezza

Tempo di lettura: 
2 minuti 14 secondi

«Crisi? Macchè». Angelo Galfano non ne ha dubbi. «Parlare di crisi - afferma l’allenatore della Vibonese - mi sembra eccessivo e spropositato». Le tre sconfitte consecutive e il fatto che la Vibonese sia l’unica squadra a non aver
conquistato ancora punti durante il girone di ritorno non preoccupano particolarmente l’ex tecnico della formazione Primavera del Palermo. «Sapevamo che per noi sarebbe stato un inizio di girone davvero difficile. Ma, e ci tengo ripeterlo perché credo che in questo momento sia opportuno farlo, nell’ultimo periodo abbiamo sbagliato soltanto la partita contro Melfi. Domenica scorsa abbiamo pagato a caro prezzo errori nostri e gravi sviste arbitrali. Contro Gela
prima e Cosenza poi, invece, la Vibonese avrebbe meritato qualcosa in più. Insomma, non abbiamo demeritato al cospetto di due grandi squadre e questo dimostra che parlare di crisi sia al quanto inopportuno». Angelo Galfano è consapevole del fatto che la sua squadra gioca un buon calcio. E anche per questo, domenica scorsa ha pagato le pessime condizioni del Luigi Razza. Allo stesso tempo, però, il tecnico rossoblu è pragmatico. Molto pragmatico. «Diciamo
forse che sono venuti meno i risultati. Ma ripeto, nelle ultime tre gare abbiamo
incontrato due grandi squadre come Gela e Cosenza mentre domenica andremo a far visita al Catanzaro, l’unica formazione ancora imbattuta del girone. Perciò, il tutto è riconducibile alla gara contro il Melfi. Se non avessimo perso forse i
giudizi sarebbero stati diversi. Invece abbiamo sbagliato una gara e tutti ci inveiscono contro. A volte - ha aggiunto Angelo Galfano - ho come l’impressione di stare ad assistere ad un film già visto. Ricordate quanto avvenne durante il girone di andata? Allora, in seguito a due sconfitte consecutive fu messo tutto in discussione. Poi, però, la Vibonese chiuse il girone di andata a +9 rispetto
alla quint’ultima. Per questo – ha concluso Angelo Galfano - non credo sia il caso
di fare drammi. Questi ragazzi, che non dimentichiamolo anche per via dell’assenza di strutture sportive adeguate fanno quotidianamente sforzi notevoli, li conosco benissimo. Martedì, alla ripresa, il morale della squadra era a terra, e ciò dimostra appieno l’attaccamento alla maglia e la professionalità dei miei ragazzi che, ne sono sicuro, sapranno regalare la salvezza alla Vibonese. Statene certi».
NOTIZIARIO
Ieri si è rivisto anche Vincent Taua, che tornerà disponibile dopo la sosta. L’attaccante nella mattinata ha lavorato in palestra, mentre nel pomeriggio ha svolto un lavoro differenziato. Ufficialmente per un problema alla schiena, assente invece Giovanni Ruscio, che ha pronte le valigie in mano anche se il mediano di Monterosso Calabro non ha ancora ufficializzato la sua nuova destinazione.Oggi, intanto, consueta amichevole infrasettimanale a Mileto per i rossoblu.

Antonino Schinella

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?