Salta al contenuto principale

Ancora frane e smottamenti nel Cosentino

Basilicata

La pioggia è caduta copiosa anche nel weekend appena conclusosi, in Calabria, soprattutto nel cosentino, dove sono stati rilevati ulteriori danni

Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

In Sila e sui rilievi è nevicato abbondantemente e si sono registrate anche ieri frane e smottamenti, ma la pioggia ha provocato notevoli disagi in particolare nel cosentino.
L'evento più grave riguarda la contrada Cozzo Pirillo di Mendicino (CS), dove questa mattina una serie di villette a schiera di recente costruzione, alcune neanche ultimate, sono state interessate da uno smottamento che ha distrutto un cortile, un muro e parte della cancellata.
Diverse le abitazioni danneggiate con crepe e fenditure. Otto famiglie, per un totale di 25 persone, hanno dovuto abbandonarle. Lo smottamento è avvenuto subito dopo un sopralluogo dei Carabinieri, avvertiti dagli abitanti che avevano visto le prime crepe sul selciato. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile, per mettere in sicurezza la zona.
A Castrolibero (CS) è stata invece interdetta al traffico una strada comunale, invasa dal fango e dal pietrisco caduti da una collina sovrastante. I Vigili del Fuoco hanno effettuato anche altri interventi di sicurezza sull'alto tirreno cosentino, tra Orsomarso e Santa Maria del Cedro.

E nelle giornate di sabato e domenica, la pioggia e forti raffiche di vento hanno creato anche disagi alla circolazione stradale a causa delle numerose strade danneggiate dalle frane e dagli smottamenti delle settimane scorse.
La polizia stradale ha intensificato l’attività di controllo per evitare problemi alla circolazione stradale.
Tre persone sono rimaste ferite in un incidente sulla strada che collega la statale 106 ionica con il comune di Terranova.
A Camigliatello e Lorica abbondanti sono state le nevicate, e per raggiungere le principali località sciistiche, la polizia stradale ha consentito di l'accesso alla viabilità solo ai mezzi muniti di catene a bordo dei mezzi oppure con pneumatici da neve.
Proseguono, intanto, i lavori del personale e dei mezzi dell’Anas per riaprire al traffico il tratto del cosentino dell’autostrada Salerno – Reggio Calabria dove nelle settimane scorse si è verificata una frana a causa della quale sono morte due persone ed altre cinque sono rimaste ferite.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?