Salta al contenuto principale

Longobucco, padre e figlio in manette

Basilicata

Due persone, padre e figlio, sono finite in manette per aver dato fuoco all'auto di un carabiniere che li aveva multati

Tempo di lettura: 
0 minuti 38 secondi

Incendiarono l’auto di un carabiniere, per ritorsione contro le multe subite, ma sono stati identificati ed arrestati dagli stessi militari.
Giuseppe Ciriaco Berardi, di 44 anni, ed il figlio Antonello, di 19, il sei novembre scorso, dopo che gli erano state elevate alcune multe, si erano recati davanti la caserma dei carabinieri di Longobucco ed avevano incendiato la vettura del militare che aveva fatto le contravvenzioni.
Le fiamme avevano danneggiato anche l’automobile di un altro carabiniere parcheggiata poco distante. Nei confronti dei due presunti responsabili dell’incendio sono state eseguite le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Rossano, Maria Letizia Benigno, su richiesta della Procura della Repubblica.
Antonello Berardi è stato portato nel carcere di Rossano, mentre per il padre sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?