Salta al contenuto principale

Furti on line, denunce a Catanzaro

Basilicata

Sedici persone sono finite nel mirino della polizia postale con l’accusa di avere attuato una serie di truffe prelevando per via telematica denaro da conti corrente bancari o postali

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

La Polizia postale ha denunciato 16 persone con l’accusa di avere attuato una serie di truffe prelevando per via telematica denaro da conti corrente bancari o postali. Le truffe, secondo quanto è emerso dalle indagini svolte dalla Polizia postale e delle comunicazioni di Catanzaro, sarebbero state attuate ottenendo i codici segreti di accesso ai conti corrente attraverso l’invio di e-mail contraffatte con cui si chiedeva ai destinatari la compilazione di un modulo. Per i correntisti postali le truffe venivano attuate comunicando false vincite di bonus fedeltà per riscuotere le quali sono necessari dati e password del conto. Alle 16 persone denunciate vengono contestati, a vario titolo, i reati di accesso abusivo ad un sistema informatico, detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici, frode informatica e furto. Il denaro prelevato indebitamente dai conti corrente sarebbe servito per pagare bollette dell’Enel o per la ricarica di carte di credito e telefoniche.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?