Salta al contenuto principale

Vibo, spari contro mezzi di smaltimento rifiuti

Basilicata

I malviventi si erano appostati sul ciglio della boscaglia che costeggia la strada. Hanno fatto fuoco contro la cabina e le gomme dei due camion senza, però, causare danni alle persone

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Due automezzi di un’impresa addetta allo smaltimento dei rifiuti sono stati bersaglio di armi da fuoco mentre stavano transitando lungo la strada nei pressi del lago La Lacina, nelle montagne delle Serre Vibonesi. Il fatto è avvenuto intorno alle 13,30 di ieri, ma se ne è avuta notizia stamane. I malviventi, che si erano appostati sul ciglio della boscaglia che costeggia la strada hanno fatto fuoco, con fucili caricati a pallettoni e a palline, contro la cabina e le gomme dei due camion, senza però causare danni alle persone. Un vero e proprio agguato di stampo mafioso. Gli autisti, impauriti, hanno proseguito la corsa e dopo essersi fermati alla prima piazzola, hanno telefonato alla Polizia del commissariato di Serra San Bruno. Secondo quanto si è appreso, i due automezzi sono di proprietà di un’impresa di Lamezia Terme (CZ), la Sida di Francesco Butera, che ha vinto la gara d’appalto per lo smaltimento dei rifiuti derivanti dall’invaso di località la 'Lacinà dove esiste un impianto per la depurazione delle acque.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?