Salta al contenuto principale

De Magistris, i trasferimenti decisi dal Csm

Basilicata

Enzo Iannelli, su decisione del Consiglio Superiore della Magistratura andrà alla Corte d'appello di Reggio

Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

Andrà alla Corte di appello di Reggio Calabria e sarà consigliere con destinazione alle funzioni civili il pg di Catanzaro Enzo Iannelli (nella foto), uno dei principali protagonisti dello scontro con la procura di Salerno, legato alle inchieste avocate al pm del capoluogo calabrese Luigi De Magistris.
Lo ha deciso il plenum straordinario del Csm che oggi ha assegnato le nuove sedi e funzioni ai quattro magistrati dei due uffici giudiziari al centro della vicenda, trasferiti d’ufficio dalla sezione disciplinare di Palazzo dei Marescialli.
Alfredo Garbati, uno dei sostituti di Iannelli, sarà consigliere di Corte di Appello a Taranto. Il sostituto procuratore di Salerno Gabriella Nuzzi, andrà al Tribunale di Latina con funzione di giudice. Il suo collega Dionigio Verasani farà il giudice al Tribunale di Cassino. Trattandosi di misure cautelari urgenti, i trasferimenti decisi dal Csm sono immediatamente esecutivi.
L'assemblea plenaria di Palazzo dei Marescialli ha approvato all’unanimità le proposte relative ai trasferimenti di Nuzzi, Verasani e Garbati, i quali, sentiti dalla Commissione, avevano indicato la sede assegnata loro tra le preferite. Un voto contrario (quello del togato di Magistratura Indipendente Cosimo Ferri) e un’astensione (quella del pg di Cassazione Vitaliano Esposito) si sono invece registrati per la pratica inerente in trasferimento di Iannelli, che aveva indicato come sedi preferite quelle di presidente di sezione o di consigliere di Cassazione, nonchè di presidente della Corte d’appello de L’Aquila o Cagliari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?