Salta al contenuto principale

Sì a elettrodotto tra Calabria e Sicilia

Basilicata

Accordo tra Ministero dello Sviluppo e Ministero dell'Ambiente, dopo l'ok delle due Regioni

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Il primo tratto dell'elettrodotto sottomarino che collegherà la Calabria alla Sicilia per mettere in sicurezza il sistema elettrico dell'Isola ha ricevuto l'approvazione del Ministero dello Sviluppo, d'intesa con il Ministero dell'Ambiente e dopo l'accordo favorevole raggiunto dalle due Regioni. Il cavo - rende noto un comunicato del Ministero dello Sviluppo - attraverserà lo Stretto di Messina per un tratto lungo 43 chilometri, sarà il più esteso al mondo. I lavori per la costruzione dell'elettrodo inizieranno a giugno. «L'avvio di questa importantissima opera consentirà l'eliminazione della congestione della rete elettrica tra Sicilia e Calabria», assicura il ministro Claudio Scajola.
«Ciò eviterà il rischio - aggiunge - di isolamento elettrico della Sicilia e aumenterà l'efficienza della rete con una riduzione delle perdite di circa 50 chilowattora l'anno».
Il ministero spiega come il cavo è il primo tassello per la costruzione di un futuro elettrodo, ora in fase di valutazione d'impatto ambientale, della lunghezza di 103 chilometri.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?