Salta al contenuto principale

Catanzaro, tanti “recuperi”

Basilicata

2ª Divisione. Buone notizie per Provenza che ritrova il gruppo quasi al completo
Roberto Mancinelli si gode il periodo di forma

Tempo di lettura: 
3 minuti 3 secondi

di FRANCESCO IULIANO
Buone notizie per Provenza che, di ritorno dalla sua Salerno (il tecnico è stato colpito da un lutto in famiglia) ritrova il gruppo quasi al completo.
Doppia seduta ieri, come di consueto. Al mattino, sul sintetico del Curto, di Catanzaro lido, l'allenamento ha riguardato il lavoro imposto dai preparatori atletici Raione e Ferragina.
Al pomeriggio, invece, lavoro con la palla con partitella a campo ridotto. E' rientrato Pasqaule Berardi che comunque deve smaltire i postumi dell'attacco febbrile che gli ha fatto saltare il derby di domenica scorsa contro la Vigor Lamezia. A disposizione del preparatore La Porta anche Roberto Mancinelli rientrato in sede dopo il giorno di permesso concessogli dalla società. Mancinelli è stato il vero protagonista della vittoria di domenica scorsa. Almeno tre le parate decisive che hanno messo in salvo il gol realizzato da Iannelli.
«Sono contento che, comunque sia, riesco a dare sempre emozioni al pubblico catanzarese». Al suo secondo anno con la maglia numero uno del Catanzaro Mancinelli, dopo l'ottimo campionato dello scorso anno, si è confermato portiere di grande esperienza. «E' vero, anche l'anno scorso abbiamo avuto una difesa che alla fine è risultata tra le migliori, ma quest'anno è tutto un altro campionato. Scherzandoci su possiamo dire di essere salvi, ma è anche vero che giochiamo per obiettivi più soddisfacenti tra i quali anche quello di rincorrere il Cosenza. Non erano lontanissimi quando avevano un vantaggio di nove punti e non lo sono ora che ne hanno sei. Tutto, comunque, dipenderà da noi, da cosa riusciremo a fare domenica dopo domenica».
Quindi si può fare? «Guai a non pensarlo. Diversamente vorrebbe dire avere davanti solo i play off. Non credo sia questo quello che vogliamo».
E domenica prossima l'avversario si chiama Scafatese. Ventotto punti in classifica ed una sconfitta, quella rimediata a Gela, ancora da digerire. «Noi andremo per vincere, questo è chiaro, ma non sempre poi succede quello che si pensa e che si vuole. Le partite, da ora in avanti, saranno tutte difficili. Ognuno metterà in campo la determinazione per raggiungere gli obiettivi prefissati, che siano quelli di promozione o di salvezza».
Gruppo quasi al completo, dunque. Ciano e Corapi, lasciatisi alle spalle i rispettivi infortuni, si allenano con i compagni ed attendono solo che Provenza li rimetta in gioco. Con il gruppo anche il difensore Armenise. Anche lui sembra guarito dal fastidio all'inguine che lo ha tormentato nella trasferta siciliana di Barcellona PG. Hanno lavorato a parte solo Zaminga e Iannelli che devono smaltire qualche colpo di troppo rimediato nella partita di domenica contro la Vigor Lamezia.
E si è allenato regolarmente anche Max Caputo anche se domenica dovrà scontare
il secondo ed ultimo turno di squalifica impostogli dal Giudice sportivo dopo l'espulsione di due settimane fa contro l'Igea Virtus.
Assenti, ma non per infortunio, il difensore De Franco ed il nuovo acquisto Andrea Pippa. I due sono stati convocati in Nazionale dai selezionatori Giorgio Veneri e Carlo Ripari che stanno allestendo la squadra che rappresenterà l'Italia alle prossime Universiadi.
E ieri un altro lutto ha colpito un tesserato del Catanzaro. Il Direttore generale Gianni Improta, appena rientrato è dovuto ripartire alla volta di Napoli per la morte di un cugino. Per la trasferta di Scafati di domenica 1°marzo prossimo, la società giallorossa ha informato che da oggi, a partire dalle 16, presso il “Bar Amalfi” di Catanzaro di via A. Turco, 6 (0961-745135) saranno disponibili i tagliandi del settore Ospiti al costo di euro 11,50. La scadenza della prevendita è prevista per le 19 di sabato 28 febbraio prossimo.
La società ha informato, inoltre, che, essendo la capienza dello stadio "Comunale” di Scafati, inferiore ai diecimila posti, non è necessaria la nominatività dei tagliandi d'ingresso. Inoltre il giorno della partita il botteghino "Ospiti" resterà chiuso.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?