Salta al contenuto principale

Padre Fedele protesta, processo troppo lungo

Basilicata

Padre Fedele, in segno di protesta non si è presentato ieri all'udienza del processo che lo vede imputato per violenza sessuale ad una suora

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Padre Fedele Bisceglia, imputato nel processo per violenza sessuale ad una suora, ha deciso che diserterà per protesta le udienze del processo nei suoi confronti.
Il processo, iniziato l’undici marzo dell’anno scorso, è in corso dinanzi ai giudici del tribunale di Cosenza. I testi ammessi all’inizio del dibattimento, tra accusa e difesa, sono complessivamente 140.
Al momento sono stati sentiti la suora vittima dei presunti abusi, altre suore che prestavano servizio nell’oasi francescana ed ex ospiti della struttura d’accoglienza fondata dallo stesso Padre Fedele.
Ieri, all’inizio dell’ennesima udienza del processo, si è notata l’assenza di Padre Fedele e successivamente si è appreso che il frate ha deciso di assentarsi dal dibattimento in segno di protesta.
Nel corso dell’udienza di ieri, è stata sentita una cittadina romena, che nel 2005 era ospite dell’oasi francescana, la quale ha raccontato di aver ricevute attenzioni particolari da parte di Padre Fedele. Il processo, che vede imputato anche Antonello Gaudio, segretario del frate, proseguirà l’undici marzo prossimo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?