Salta al contenuto principale

Porto di Corilgiano, il Tar sospende la delibera
di annullamento dei lavori

Basilicata

Torna valida la convenzione tra Comune e Lega Navale per la realizzazione delle strutture portuali. Entro giugno l'opera sarà completata

Tempo di lettura: 
1 minuto 5 secondi

Il Tar di Catanzaro, ha accolto il ricorso presentato dell’avvocato Oreste Morcavallo, e ha dispostola sospensione della deliberazione con la quale era stato deciso l’annullamento della convenzione stipulata tra il Comune e la Lega Navale per i lavori del porto di Corigliano Calabro. Il decreto era stato emesso il 22 dicembre 2008 del commissario straordinario del Comune di Corigliano. Con un decreto dell’11 luglio 2008, la Regione aveva concesso al Comune un finanziamento nell’ambito dei programmi POR 2000-2006, di oltre 10 milioni di euro per la realizzazione di opere di adeguamento alla struttura portuale indicando quale soggetto pubblico realizzatore la Lega navale italiana di Corigliano. In seguito sono state stipulate delle apposite convenzioni tra la Regione, il Comune e la Lega navale. I lavori, approvati ed iniziati, sono in fase di completamento con una previsione di 60 giorni per la consegna definitiva dell’opera. Con delibera del 22 dicembre 2008 il Commissario straordinario, Paola Galeone, aveva proceduto all’annullamento della convenzione e al recesso da questa per presunte irregolarità nelle procedure eseguite in particolare dalla Lega Navale. Quest’ultima ha proposto ricorso al Tar sostenendo la piena legittimità delle procedure eseguite per la realizzazione delle opere portuali ed in particolare per la scelta dell’impresa esecutrice dei lavori. Ora, dopo la decisione del Tar, i lavori verranno ripresi e dovrebbero terminare entro giugno .

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?