Salta al contenuto principale

In migliaia alla marcia contro tutte le mafie

Basilicata

Settemila persone in corteo per le vie del centro hanno gridato
il loro no alle sopraffazioni mafiose

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

In migliaia sono scesi in piazza per gridare no a tutte le mafie. La marcia, organizzata da una cabina di regia nazionale e localmente dal consorzio Jobel, ha visto la partecipazione di circa settemila rappresentanti degli oltre 700 tra enti ed associazioni giunti in Calabria da Valle d'Aosta, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Piemonte e Sardegna. Il corteo è partito dal piazzale antistante lo stadio intorno alle 10. Erano presenti, tra gli altri, la vedova Fortugno, Maria Grazia Laganà, Aldo Pecora del movimento «Ammazzateci tutti», i deputati del Pd Nicodemo Oliverio e Franco Laratta, l'assessore regionale Francesco Sulla, il presidente della provincia di Crotone Sergio Iritale, il sindaco di Crotone, Peppino Vallone, i sindaci di Rocca di Neto, Alfonso Dattolo, di Cutro, Salvatore Migale, e di Isola Capo Rizzuto, Carolina Girasola. Presente, inoltre, il presidente del consiglio comunale di Firenze, Eros Musolino, l'assessore di Monasterace Angela Belluzzi, il padre missionario Alex Zanotelli e l'arcivescovo di Crotone, Domenico Graziani. Il corteo ha avuto quattro tappe, tra cui una, simbolicamente, fatta davanti al palazzo di giustizia. Da piazza Pitagora i manifestanti sono arrivati in piazza della Resistenza accolti sulle note della canzone “Il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?