Salta al contenuto principale

Sequestrata struttura con 300 cani

Basilicata

A Campo Calabro sigilli a un canile per le inadeguate condizioni igienico-sanitarie degli animali. I carabinieri denunciano due persone

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

A Campo Calabro sequestrato un canile con 300 animali tenuti in condizioni igienico-sanitarie non adeguate. In azione i carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Reggio Calabria che hanno denunciato due persone. Il provvedimento, emesso dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, è stato eseguito al termine di un’indagine con controlli e sopralluoghi andata avanti da alcuni mesi che ha evidenziato condizioni igienico sanitarie non adeguate e l'utilizzo di strutture fatiscenti. Il canile sequestrato era gestita da un’associazione che aveva stipulato diverse convenzioni per il ricovero di animali con comuni della zona. Le due persone sono state denunciate per smaltimento illecito di rifiuti, scarico abusivo di acque reflue industriali consistenti in deiezioni animali e acque di lavaggio dei box e nonchè per detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?