Salta al contenuto principale

Gioca dieci euro e vince un milione

Basilicata

La "dea bendata" ha baciato Amendolara, nel Cosentino. La vincita dovuta a un "gratta e vinci" risolleva le sorti di una famiglia disagiata che ora si gode lo status di "Paperone"

Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

Amendolara fa quadrato intorno al nome del nuovo “Paperone” che, grazie ad un gratta e vinci da 10 euro, realizza una vincita da 1 milione di euro, due
miliardi di vecchie lire. Al bar-tabacchi di Antonio Murgieri, in piazza Giovanni
XXIII, si festeggia fino a tarda sera ma nessuno fa nomi o fornisce indicazioni
sul fortunato vincitore. Eppure la vincita è stata resa pubblica nel momento stesso in cui è stato “grattato” il biglietto vincente. La storia della vincita, man mano che si festeggia, viene alla luce. Il prologo, però, è doloroso. Un genitore, pensionato, insieme con i due figli maschi dei sei che compongono la famiglia, entra nel primo pomeriggio nel bar Murgieri. L’uomo ha il morale sotto i tacchi ed i figli, per rincuorarlo, lo invitano a bere un caffé. La moglie del pensionato è rientrata in mattinata da Milano, dove le sarebbe stato riscontrato un problema di salute di natura oncologica. E’ il figlio minore a pagare, con un biglietto da venti euro, i tre caffé. Decide di comprare un gratta e vinci
da 10 euro. Il fratello maggiore, scherzando, gli dice che in caso di vincita avrebbe dovuto dividerla in tre. Domenico, il barista, stacca il primo biglietto della fornitura giunta al bar solo da poche ore. Si scoprono i numeri e l’incontenibile gioia prende presto il sopravvento sull’incredulità del momento. Sotto il cinque del biglietto, appare la vincita da un milione di euro. Urla e gioia invadono il Paese.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?