Salta al contenuto principale

Bronzi: raccolta firme per il "no" al G8

Basilicata

Il prossimo fine settimana a Reggio banchetti e stand nelle vie principali della città saranno organizzati dal Comitato unitario contro l'invio delle statue dei guerrieri greci in Sardegna. Sarà prese

Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

Una raccolta di firme per dire "no" al trasferimento "a tempo" al vertice del G8 in Sardegna dei Bronzi di Riace. Ad organizzarla per il prossimo fine settimana il Comitato unitario contro l’invio dei Bronzi di Riace al G8. Saranno allestiti a Reggio Calabria una serie di banchetti nelle vie principali e nei luoghi più trafficati della città dello Stretto. «Nei banchetti – si legge in una nota - saranno raccolte le firme in calce ad una petizione, indirizzata al sindaco Giuseppe Scopelliti, contro ogni ipotesi che preveda il trasbordo dei Bronzi dal Museo della Magna Grecia. Per l’occasione, il Comitato ha anche predisposto un dossier che argomenta le ragioni del "no", rendendo accessibili a tutti le leggi che vietano lo 'spostamento di quelle opere che costituiscono nuclei fondamentali di museì, le relazioni tecniche e le dichiarazioni degli esperti che sconsigliano senza mezzi termini il trasloco, anche temporaneo e con mezzi sofisticati, dal Museo di Reggio Calabria».
«I due guerrieri devono restare in riva allo Stretto – è scritto nel comunicato – Essi sono patrimonio dell’umanità, non un capriccio per il salotto sardo di 8 potenti».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?