Salta al contenuto principale

Catanzaro, Frisenda si candida

Basilicata

2ª Divisione. L’attaccante giallorosso, reduce da un lungo infortunio, è pronto a rientrare. «Sto meglio, ho voglia di giocare e il campionato non è chiuso»

Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Un solo allenamento ieri, per i giallorossi. Contrariamente al programma settimanale, Provenza ha risparmiato ai ragazzi la doppia seduta. Appuntamento al
Mirko Gullì: la prima parte dedicata al lavoro atletico con i preparatori Raione e Ferragina, quindi la parte tecnica con Provenza. Partitelle a ranghi misti ed a campo ridotto con la parte finale dedicata ai tiri dalla distanza. Dall’elenco degli infortunati escono Mangiacasale e Tomi che, dopo il forfait di martedì, sono
rientrati con il gruppo. Hanno lavorato a parte Antonio Montella, che ha proseguito nel lavoro di riabilitazione del ginocchio e Tomi. Per lui ancora fastidio al piede destro. Lavoro differenziato anche per Armenise che ha accusato un leggero disturbo alla schiena. Per domenica prossima contro il Pescina Provenza non potrà contare su Zaminga (squalificato) mentre tornano a disposizione Pippa e Di Meglio. Reparti quasi al completo, dunque, anche se l’attacco è quello che sollecita qualche attenzione in più. E tra gli elementi in cerca di riscatto in questa parte finale del campionato c’è anche Rino Frisenda.
Domenica scorsa contro il Monopoli è stato in campo poco più di quindici minuti. Non sono molti, ma sono bastati per conquistarsi l’apprezzamento del pubblico e del mister. «Sto molto meglio, questo lo dico con estrema sincerità. Sono stato fuori per molto tempo, è vero, ma credo di aver recuperato forma e condizione».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?