Salta al contenuto principale

Costringeva la figlia ad elemosinare, denunciata romena a Vibo

Basilicata

Una donna romena di vent'anni avrebbe costretto la figlioletta di appena cinque anni ad elemosinare per strada

Tempo di lettura: 
0 minuti 31 secondi

E' stata denunciata dai carabinieri a Vibo Valentiacon l'accusa di impiego di minori nell’accattonaggio, una donna romena, D.M., di 20 anni.
La donna è stata sorpresa dai carabinieri nei pressi dell’Ufficio postale di Vibo Marina, mentre aveva in braccio la figlia di circa cinque anni, ed avvicinava i passanti e gli automobilisti spingendo la piccola ad allungare la mano per elemosinare.
I militari, dopo un primo controllo, hanno accompagnato in caserma la giovane romena, risultata domiciliata a Lamezia Terme. Sulla donna sono stati avviati ulteriori accertamenti ed inoltre sono stati avvisati i servizi sociali affinchè valutino la necessità di adottare provevdimenti nei confronti della figlioletta.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?