Salta al contenuto principale

Reggina e Napoli, allenamenti a porte chiuse

Basilicata

Allenamenti a porte chiuse per entrambe le compagini, intenzionate ad arrivare fino in fondo e ad ottenere la vittoria, per uscire dalla crisi

Tempo di lettura: 
1 minuto 46 secondi

E' il terzo giorno da allenatore del Napoli, per Donadoni ma è anche antivigilia della delicata gara esterna contro la Reggina, match che si spera sia quello della svolta. Oggi il nuovo tecnico, ha disposto l'allenamento a porte chiuse, per tenere alta la concentrazione su dopodomani, giorno in cui bisognerà schierare il miglior Napoli, nonostante le pesanti assenze di Gargano e Maggio (entrambi out fino alla fine della stagione) per fare risultato a Reggio Calabria ed uscire dalla crisi.
Donadoni dovrebbe schierare il 4-3-1-2, stesso modulo e stessi uomini del suo predecessore nella sfida contro la Lazio. Ma questa è un'ipotesi perche l’unica certezza è che il nuovo allenatore ha chiesto a Lavezzi, Cannavaro e compagni di dare il massimo, di lasciarsi alle spalle le polemiche, di modificare alcune abitudini e di non aver paura di nessuno così come annunciato nel giorno della conferenza stampa di presentazione.
Dal canto suo la Reggina è molto carica e cosciente della voglia di riscatto da parte degli avversari. L'obiettivo anche per gli amaranto è la vittoria a tutti i costi, se si vuole continuare a coltivare speranze di salvezza. A dare la carica ai suoi compagni è Maurizio Lanzaro, cominciando dai compagni e finendo ai tifosi: «Non ci sono dubbi che ormai sono rimasti pochi margini di manovra e che in casa bisogna tornare a vincere. La salvezza della Reggina difficile, ma possibile, passa principalmente dalle gare che sapremo vincere in casa contro qualunque avversario. Intanto bisogna cominciare a farlo contro il Napoli, partita molto delicata, anche perché la formazione partenopea, in crisi, vuole riscattarsi».
Allenamenti a porte chiuse anche per la Reggina, perchè il tecnico Nevio Orlandi
non vuol fare trapelare i particolari delle sue mosse e soprattutto, le scelte che, eventualmente, abbozzerà durante le ultime sedute di allenamento. Difficili i recuperi dei titolari Campagnolo, Santos e Barreto. Sono arrivate, inoltre, le convocazioni del CT dell’Uruguai che ha preavvertito i nazionali impegnati in Europa, tra cui il difensore Valdez della Reggina. Arbitrerà la gara di domani, alle 15,00, Matteo Trefoloni di Siena, assistito da Giuseppe Foschetti e Mauro Topolini, entrambi di Milano. Il quarto uomo è il signor Leonardo Baracani di Firenze.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?