Salta al contenuto principale

La Vibonese prova il colpo

Basilicata

2ª Divisione. Ancora riserve sulla formazione. Galfano senza timori in Sicilia. Nei giorni di preparazione, attenzione sul piano tattico

Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

Angelo Galfano sta portando avanti un lavoro certosino. Il tecnico rossoblu non vuole lasciare nulla al caso. La gara esterna sul campo dell'Igea Virtus, diretta concorrente per la salvezza, nasconde parecchie insidie per la Vibonese.
Per la squadra è fondamentale non perdere, sia per la classifica che per l'umore.
“La Vibonese non ha mai vinto contro i siciliani? Beh, potrebbe esserci sempre la prima volta”, ha detto Galfano, conscio di non partire già battuto. Per quanto riguarda la formazione restano alcuni dubbi anche perché bisogna valutare
le condizioni degli acciaccati.
Genesio non ci sarà per squalifica. Pirrone è in forte dubbio e le sue condizioni saranno valutate nelle prossime ore. Non ci sarà Taua, che rientrerà nel derby. Melis, invece, rimasto a riposo a Manfredonia, ci sarà, anche se non è escluso che Galfano lo faccia partire dalla panchina. Di conseguenza, prima di sciogliere i nodi relativi alla formazione, Galfano aspetterà prima di capire su
quali elementi potrà fare affidamento, anche se appare scontato il ricorso al modulo ad albero di Natale, con i due trequartisti, Polito e unotra Melis e Di Franco, a ridosso dell'unica punta Iadaresta.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?