Salta al contenuto principale

Crotone, primo per un giorno

Basilicata

1ª Divisione. Quattro gol al Foligno aspettando la sfida di stasera del Gallipoli. Cateano (doppietta), Petrilli e Basso confezionano il poker ai danni degli umbri

Tempo di lettura: 
1 minuto 44 secondi

Quattro sberle al Foligno e il Crotone si siede al comando della graduatoria in attesa del posticipo di stasera tra l’Arezzo e il Gallipoli. Una vittoria limpida che non fa una grinza checché ne dica l’ex tecnico Indiani. Una gara che il Crotone non doveva e non poteva assolutamente fallire se voleva respirare aria di primato per almeno 24 ore. E così è stato anche Moriero alla vigilia non si fidava
molto degli avversari. Gara tranquilla e di studio per 20 minuti anche se al primo affondo è proprio il Foligno a passare. Si gioca il 21’ e Furiani di tacco
smarca nel cuore dell’area Petterini che salta un avversario ma viene fermato
irregolarmente da Pacciardi. L’arbitro assegna il rigore ma sbaglia nell’ammonire Diniz che nell’azione risulta estraneo. Coresi dal dischetto non sbaglia. A differenza di quanto successo a Potenza, il rigore accende l’ira calcistica del
Crotone che nel giro di una ventina di minuti rifile una tripletta agli ospiti. Al
25’ Galeoto trova Caetano al limite dell’area con un pallone che il brasiliano
controlla di petto, e scaraventa sotto la traversa per la standing ovation del
pubblico. È il pomeriggio giusto, avrà pensato Basso, così che al 36’ una bella
azione di Petrilli (sapientemente spostato a sinistra da Moriero) offre a basso
un pallone che l’attaccante crotonese spara in porta con una bordata micidiale.
Foligno in bambola al punto che anche Petrilli ne approfitta: al 40’ impegna
Conti con un tiro in miagolane e sul susseguente angolo ci mette la testa per il
3-1. Si va negli spogliatoi con un Foligno tramortito che, pronti via, incassa anche la quarta rete. Galardo scodella in area un pallone sul quale Caetano incrocia con un perfetto colpo di testa. Indiani inserisce la quarta punta ed è proprio Cesaretti che alla mezzora segan la rete del 4-2. Il seguito è un attacco
sterile degli umbri sui quale il Crotone si difende con ordine e con un Concetti che sventa più di qualche azione complicata. Alla fine è festa per tutti mentre stasera tutti saranno incollati davanti alla tv per il posticipo tra Arezzo e
Gallipoli.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?