Salta al contenuto principale

Operazione anti-prostitute, 17 arresti

Basilicata

Un'operazione contro il fenomeno della prostituzione vede coinvolte tre regioni tra cui la Calabria. Emessi 17 ordini di custodia cautelare

Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Operazione antiprostituzione nella notte, proseguita anche questa mattina, dei Carabinieri della Compagnia di Sacile, in provincia di Pordenone, per l'esecusione di diciassette ordini di custodia cautelare in tre regioni: Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Calabria.
Circa cinquanta i militari del Comando provinciale di Pordenone che hanno lavorato con l’ausilio di unità cinofile di Torreglia (Padova) e di Bolzano – e che hanno stroncato un vasto traffico di giovani colombiane e dominicane, avviate alla prostituzione in tutta Italia.
Secondo quanto si è appreso, il giro d’affari delle giovani extracomunitarie sarebbe stato molto ingente e le donne sfruttate sarebbero una decina. Intercettazioni telefoniche hanno permesso di evidenziare migliaia di contatti per appuntamenti a pagamento. L’inchiesta è stata coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Pordenone, Monica Carraturo, ed è scattata dopo alcune indagini svolte dai carabinieri delle stazioni di Maniago e di Meduno, in provincia di Pordenone, dal maggio dello scorso anno.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?