Salta al contenuto principale

'Ndrangheta, indagato il sindaco di Nocera Terinese

Basilicata

Il primo cittadino, Luigi Ferlaino è indagato per abuso d’ufficio, corruzione e truffa aggravata dal fatto che sia stata agevolata una cosca mafiosa lametina

Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

Luigi Ferlaino, primo cittadino di Nocera Terinese, è indagato nell’ambito di una inchiesta della Dda di Catanzaro, ed intanto questa mattina è stato sequestrato un fabbricato in corso di costruzione destinato a residenza per anziani.
Nell’inchiesta, condotta dalla guardia di finanza di Lamezia Terme, sono indagate anche altre persone tra cui il direttore dei lavori e la legale rappresentante dell’azienda.
L'accusa nei confronti delle persone coinvolte è di abuso d’ufficio, corruzione e truffa aggravata dal fatto che sia stata agevolata una cosca mafiosa lametina.
La società appaltatrice dei lavori, infatti, è l’Ade costruzioni Srl, già sequestrata nel novembre 2007 dalle fiamme gille, perchè riconducibile ad alcuni componenti della cosca Giampà.
Tra gli indagati anche Antonio De Vito, attualmente detenuto con l'accusa di estorsione ai danni dell’imprenditore lametino Rocco Mangiardi. Al processo si sono costituiti parte civile il Comune di Lamezia Terme, l’Associazione nazionale antiracket, presieduta da Tano Grasso, l’Associazione lametina antiracket.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?