Salta al contenuto principale

Reggio: droga tra frutta e ortaggi, due arresti

Basilicata

Si tratta di due immigrati Hassny Tyoussef Ben Othmane, tunisino, di 53 anni, venditore ambulante, e Er Rouisse Larbi, marocchino, di 43. Gli arerstati sono in carcere da stanotte

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

Due immigrati nordafricani, Hassny Tyoussef Ben Othmane, tunisino, di 53 anni, venditore ambulante, e Er Rouisse Larbi, marocchino, di 43, sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Reggio Calabria con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente (marijuana). L'operazione è scaturita, secondo quanto reso noto dall’Arma, da un rafforzamento della presenza di pattuglie dei Carabinieri nella zona di Piazza Orange a seguito delle richieste di alcuni cittadini che segnalavano la presenza nelle ore serali e notturne di persone sospette e della possibilità di un’attività di spaccio in strada. Nell’ambito di tali servizi preventivi, nelle serata di ieri l’attenzione di due pattuglie del Nucleo Radiomobile veniva richiamata dall’arrivo sulla piazza dei due cittadini nordafricani a bordo di un furgone per la vendita ambulante di frutta e verdura, presenza evidentemente insolita data l’ora. Un primo controllo sui due soggetti ha dato esito negativo, ma i militari, insospettiti dalla presenza ingiustificata dei due, hanno esteso la perquisizioneal mezzo. Occultate all’interno del vano motore, ed in particolare all’interno del filtro dell’aria, sono state così rinvenute 5 buste in plastica contenenti marijuana per complessivi 550 grammi. Il mezzo è stato sequestrato. Gli arerstati sono stati tradotti in nottata nella Casa Circondariale di Reggio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?