Salta al contenuto principale

Spaccia mentre è ai domiciliari, torna in carcere

Basilicata

Ad arrestare Antonio Mobilio, 49 anni, sono stati i carabinieri di Tropea. L'accusa è di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L'arresto è stato casuale

Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

Un uomo di 49 anni Antonio Mobilio, è stato arrestato dai Carabinieri della compagnia di Tropea, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’arresto è avvenuto a Vibo Valentia nella casa in cui Mobilio risiedeva per scontare i domiciliari. L'abitazione apparteneva a un suo parente, un giovane di 22 M.M, che fatalmente lo ha consegnato alle forze dell'ordine. L'arresto, infatti, è avvenuto del tutto casualmente. Nel pomeriggio di ieri, i militari della stazione di San Calogero, in seguito ad una perquisizione, hanno sorpreso il ventiduenne con addosso due coltelli di genere vietato. Insospettiti, si sono fatti accompagnare nella sua abitazione dove hanno trovato Mobilio con sessanta grammi di marijuana, già divisa in dosi, e due bilancini. L’arrestato è stato portato in caserma in attesa della decisione del giudice, mentre il giovane è stato denunciato per porto abusivo di coltelli di genere vietato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?