Salta al contenuto principale

Vigor, tifosi e società scuotono la squadra

Basilicata

2ª Divisione. Alla ripresa qualche attimo di tensione. Diversi i giocatori fermi al primo allenamento.

Tempo di lettura: 
1 minuto 38 secondi

Ieri pomeriggio al "Carlei" si è assistito ad attimi di tensione, nel giorno della ripresa degli allenamenti.
Prima l'intervento dei tifosi e poi quello della società che ha discusso con la squadra a bordo campo. Arrabbiato il copresidente Antonio Cantafio, presenta agli allenamenti con altri rappresentanti della società, da Mascaro a Cantafio, a
Perri, Augello, Cirifalco, Arpaia e Ionà.
L'allenamento è iniziato dopo mezz'ora di discussione per dare il via ad una settimana intensa anche per la sosta di domenica prossima, he consentirà anche alla Vigor di recuperare alcuni giocatori acciaccati. I biancoverdi di Danilo Pierini oggi e domani svolgeranno doppie sedute.
Al “Carlei” infatti ieri in tanti hanno marcato visita. Panìco, Clasadonte, Sanso e Lopetrone sono influenzati, Sergi ha un problema muscolare ed è stato sottoposto a controllo ecografico mentre ancora Falco prima di forza dovrà sottoporsi ad un’altra ecografia di controllo. Si sta rivedendo con il gruppo Manca che è sulla via del recupero dopo il grave infortunio di Novembre.
La Vigor spera quantomeno di poter arrivare al penultimo posto in classifica e non c’è dubbio anche se la trasferta contro la Vibonese rappresenta un ostacolo determinante.
Dopo la Vibonese la Vigor affronterà al “D’Ippolito” il tranquillo Barletta, poi trasferta contro un’altra squadra che non ha problemi di classifica, il Noicattaro, e quindi due turni consecutivi in casa contro Aversa Normanna e Igea Virtus.
Nelle prossime cinque gare, quindi tre turni interni e due in trasferta, per la Vigor diranno saranno importanti per capire se entrerà nei play out.
Il match contro la Vibonese è quello più insidioso, in primo luogo perchè è un derby ma anche perchè la squadra di Galfano non può permettersi ulteriori passi falsi vista la posizione di classifica ancora non tranquilla per i vibonesi.
Intanto, ieri è arrivata la squalifica per una giornata di Cacciaglia. La zuffa finale è costata 3.500 euro di multa e la squalifica di due mesi a De Fazio, provocato da un giocatore ospite.

Nella foto il portiere della Vigor, Panìco

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?