Salta al contenuto principale

La nipote dello scrittore Strati: "il velo si è squarciato"

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

Continua la mobilitazione per sostenere l’iniziativa del Quotidiano, che ha accolto l’appello dello scrittore calabrese Saverio Strati per ottenere l’applicazione della legge Bacchelli. Ieri abbiamo annunciato la presentazione della richiesta alla presidenza del Consiglio dei ministri da parte di un gruppo di parlamentari di diverso colore politico, guidati da Franco Laratta e Marco Minniti, che hanno materialmente realizzato l’appello lanciato dal Quotidiano. E non si fermano le adesioni, dalla Calabria e non solo, tra iniziative che si inseriscono nel solco tracciato dal Quotidiano e riflessioni sulla scrittura di Strati. Il dibattito culminerà sabato 21 marzo con un’iniziativa pubblica per sostenere la campagna del Quotidiano, alle 17.30 presso il Museo del presente di Rende. Parteciperanno il deputato Franco Laratta, il drammaturgo Vincenzo Ziccarelli, l’assessore alla cultura del Comune di Rende Delly Fabiano, che ha organizzato il dibattito, il direttore del Quotidiano, Matteo Cosenza. Intanto della vicenda umana e culturale di Strati ci racconta la nipote, Palma Comandé, nella testimonianza che pubblichiamo a seguire.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?