Salta al contenuto principale

Incendiato parco macchine del comune di Trebisacce

Basilicata

Andati completamente in fumo quattordici mezzi del comune di Trebisacce nella notte; non si esclude che l'incendio possa essere di origine dolosa

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

Tutto il parco macchine del comune di Trebisacce distrutto, nella notte, a causa di un incendio sulle cui cause indagano i carabinieri. Nessuna pista, nemmeno quella dolosa, viene esclusa circa le origini del rogo.
I mezzi andati completamente distrutti sono sei scuolabus, due autospurghi, due motocarri, una betoniera, una spazzatrice, un autocompattore e un’autobotte.

Inoltre l'incendio ha provocato il cedimento di parte del tetto della struttura dove i mezzi erano parcheggiati. Sul luogo dell’incendio, oltre ai carabinieri, sono intervenute alcune squadre dei Vigili del Fuoco di Castrovillari e di Rossano.
«Quanto successo – ha dichiarato il sindaco di Trebisacce, Mariano Bianchi – è molto sorprendente sia per la singolarità e sia per l’entità del fatto. Nell’Alto Jonio non eravamo e non siamo abituati a simili accadimenti. Vista l’entità dei danni prodotti – ha aggiunto il sindaco – suppongo che l’incendio sia stato di natura dolosa. Ho già chiesto al Prefetto di Cosenza, Melchiorre Fallica, la convocazione di una riunione del Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza». Il sindaco ha convocato nella giornata di domani un Consiglio comunale straordinario e aperto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?