Salta al contenuto principale

Reggina Ko, speranze al lumicino

Basilicata

Netta sconfitta per 3-0 in casa della capolista. Dopo 10 minuti di partita amaranto già sotto
di due reti

Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

Non era certo la partita a cui affidare le risicate speranze di salvezza, ma certo dalla Reggina ci si attendeva una certa veemenza in campo. E invece Inter inarrivabile e amaranto a leccarsi le ferita dal fondo della classifica. Un 3-0 netto, già bello e confezionato nei primi minuti di gioco. Al 6' sugli sviluppi del primo angolo Balotelli mette al centro per Stankovic, che di tacco smarca Cambiasso. L'argentino scatta sul filo del fuorigioco e infila Puggioni in uscita. Al 10' Mancini si procura il rigore. Ibrahimovic non sbaglia. Ospiti frastornati e incapaci di tornare in partita nonopstante alcune belle giocate sulle fasce. Al 13' del secondo tempo il 3-0. Ibrahimovic scarta un paio di difensori e appena fuori l’area lascia partire un pallonetto morbido che supera Puggioni. Sfera sotto la traversa e partita chiusa definitivamente, anche se, probabilmente, non è mai stata aperta.

Inter (4-2-3-1): Julio Cesar, Maicon, Cambiasso, Rivas, Santon, Zanetti, Muntari, Mancini (41' pt Obinna ), Stankovic (20' st Jimenez, 33' st Maxwell), Balotelli, Ibrahimovic. (1 Toldo, 14 Vieira, 9 Cruz, 18 Crespo). All.: Mourinho.
Reggina (4-5-1): Puggioni, Lanzaro, Valdez, Santos, Costa, Brienza, Carmona, Barillà (22' Sestu), Barreto, Adejo (30' st Krajcik), 10 Cozza (29' st Ceravolo). (26 Marino, 4 Cascione, 86 Stuani, 88 Di Gennaro). All.: Orlandi. Arbitro: Mazzoleni di Bergamo.
Marcatori: 6'pt Cambiasso, 10'pt Ibrahimovic (rig.); 13'st Ibrahimovic.
Note: Spettatori 52.025, incasso 957.749,17 euro. Angoli: 5 a 2 per l’Inter. Recupero: 3' e 0'. Ammoniti: Valdez per proteste; Barillà, Santon e Carmona per gioco falloso.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?