Salta al contenuto principale

Anziana muore durante una tentata rapina

Basilicata

Per Antonia Cristelli, 80 anni, non c'è stato scampo. Il figlio, Pietro Tassone presidente della Confcommercio di Catanzaro, l'ha trovata imbavagliata e legata al letto

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

Una donna di 80 anni, Antonia Critelli, è morta in seguito ad una rapina compiuta nella sua abitazione, in viale Pio X a Catanzaro. Per la donna non c'è stato scampo. E' stata trovata stamani dal figlio distesa sul letto, dove c'erano anche tracce di sange, imbavagliata e con le mani e le gambe legate. Sul posto è intervenuta la polizia. Per ora non è stato ancora accertato se la donna sia morta soffocata o per un malore.La donna è la madre di Pietro Tassone, presidente della Confcommercio di Catanzaro. L'abitazione dell’anziana è stata messa a soqquadro ed i malviventi avrebbero portato via del denaro. Per entrare nella casa, al sesto piano, i rapinatori avrebbero utilizzato un’impalcatura sistemata per lavori di ristrutturazione del palazzo. L’allarme è stato lanciato dagli operai che questa mattina, poco dopo le 8, hanno notato la finestra rotta.
Sul posto sono al lavoro gli agenti della polizia scientifica della questura di Catanzaro ed i poliziotti della squadra mobile. C'è anche il medico legale Giulio Di Mizio, dell’Università «Magna Grecia» di Catanzaro, che sta effettuando un primo esame sul cadavere per cercare di stabilire le cause della morte.
In mattinata hanno raggiunto la zona di viale Pio X il questore Arturo De Felice, il sindaco di Catanzaro, Rosario Olivo, accompagnato dall’assessore Francesco Granato. Proprio questa mattina, tra l’altro, Comune e Confcommercio avrebbero dovuto firmare un protocollo d’intesa.
Da un primo esame esterno del cadavere effettuato dal medico legale Giulio Di Mizio, la donna sarebbe morta durante la notte scorsa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?