Salta al contenuto principale

Banda larga: Regione firma convenzione
con Telespazio Spa

Basilicata

L'obiettivo è di colmare il «digital divide» che penalizza alcuni Comuni della Calabria in materia di collegamenti di telefonia per l’utilizzo di Internet. Sono 67 i Comuni coinvolti

Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

L'ente regionale ha sottoscritto una convenzione con la società Telespazio Spa (Fucino) per l’acquisto di servizi di connessione a banda larga tramite satellite. L'obiettivo è di colmare il «digital divide» che penalizza alcuni Comuni della Calabria in materia di collegamenti di telefonia per l’utilizzo di Internet. Il dipartimento, in relazione agli obiettivi programmatici previsti nell’ambito dei progetti di e-government, ha stipulato la convenzione con l'aggiudicataria di analoga convenzione con il Consip, società dello Stato preposta alla stipula di contratti pubblici di acquisto e fornitura di servizi. I Comuni interessati alla realizzazione della banda larga satellitare sono in totale sessantasette, di cui 15 della provincia di Catanzaro (Amato, Andali, Argusto, Centrache, Jacurso, Magisano, Marcedusa, Martirano, Martirano Lombardo, Miglierina, Montauro, Motta Santa Lucia, Olivadi, San Floro, Torre di Ruggiero); 27 della provincia di Cosenza (Albidona, Alessandria del Carretto, Amendolara, Aprigliano, Belmonte Calabro, Buonvicino, Caloveto, Carpanzano, Castroreggio, Civita, Cleto, Propalati, Domanico, Firmo, Mandatoriccio, Montegiordano, Mottafollone, Orsomarso, Papasidero, Pedivigliano, Plataci, Rota Greca, San Lorenzo Bellizzi, San Pietro in Amantea, San Vincenzo La Costa, Scalacoeli, Serra d’Aiello); uno della provincia di Crotone (Umbriatico); 7 della provincia di Vibo Valentia (Dinami, Francavilla Angitola, Gerocarne, Pizzoni, San Nicola da Crissa, Vallelonga, Bazzano); 17 della provincia di Reggio Calabria (Bagaladi, Bova, Casignana, Ciminà, Pazzano, Roccaforte del Greco, Roghudi, Samo, San Procopio, Sant'Ilario dello Jonio, Staiti, Stignano, Reggio Arasi, Reggio Casale, Reggio Terreti, San Luca e Varapodio). Mediante questa iniziativa – si legge nella nota – si intensifica sempre di più il rapporto tra Regione e autonomie locali nel settore delle iniziative di Itc (Innovation and communication technology) volte a modernizzare le amministrazioni locali al fine di erogare servizi più efficienti e più efficaci ed economicamente più vantaggiosi per i cittadini.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?