Salta al contenuto principale

Cosenza, il cuore rossoblù a Scafati

Basilicata

Al Sanvitino si sta lavorando con grande determinazione alla ricerca della forma giusta per il delicato match in casa della Scafatese. Oltre quattrocento i tifosi in partenza

Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

Al Sanvitino si sta lavorando con grande determinazione alla ricerca della forma giusta per il delicato match sul terreno di Scafati. Ieri pomeriggio una sola
seduta con lo staff tecnico che ha preso la decisione di cambiare tabella di lavoro, visto che la squadra sta faticando ininterrottamente da giovedì. Tutta rosa è uscita alla spicciolata sul terreno del Sanvitino ed ha effettuato un riscaldamento con la palla svolgendo delle esercitazioni sul possesso in spazi
stretti, prima con le mani e successivamente con i piedi. Dopo questa fase, il professor Michele Bruni ha fatto eseguire sprint e accelerazioni a tutti gli uomini a disposizione. Toscano ha fatto lavorare la squadra sulle questioni tattiche. Non hanno partecipato alla seduta Parisi e Occhiuzzi che stanno recuperando dopo gli stop nella gara con il Gela. Entrambi hanno lavorato in palestra e subito dopo sul campo senza forzare. I medici rossoblù hanno in mente di rimetterli in sesto per la gara esterna contro l'Igea Virtus.
Continua, intanto, la prevendita per i tagliandi che valgono la visione del match a Scafati. Saranno oltre 400 i supporter che viaggeranno alla volta della Campania. Si parla molto della gara in città come un ennesimo passaggio verso la promozione in Prima Divisione. Dopo il successo con il Gela l’obiettivo è vicino e l’entusiasmo in città è in crescita esponenziale. Ci saranno anche le dirette radio e quella in tv. Il cuore rossoblù, però, batterà a Scafati.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?