Salta al contenuto principale

Lega dei Comuni per la cultura

Basilicata

Il Quotidiano per Saverio Strati. L'idea partita da Casignana sarà proposta allo scrittore di origine reggina. La proposta richiama l’esigenza di sviluppare un progetto condiviso

Tempo di lettura: 
2 minuti 6 secondi

di MICHELE INSERRA
Una lega dei comuni per la cultura da presentare a Saverio Strati. L'idea è dell'amministrazione comunale di Casignana, un piccolo centro della Locride. La proposta intende richiamare l’esigenza di sviluppare un progetto, condiviso a livello intercomunale, per uno sviluppo della politica culturale sul territorio
della provincia reggina. Esso non fornisce suggerimenti su eventi culturali da promuovere o da creare ex novo. Richiama invece l’importanza di attuare una programmazione condivisa tra enti locali sulle politiche culturali. «Le iniziative
rivolte all’opera di Saverio Strati possono portare al di là dei limiti e della
aridità che non è più stato possibile tenere nascosti a livello delle istituzioni - sottolinea il governo cittadino - Un fatto nuovo sarebbe quello di curare il settore della cultura con continuità ed efficacia, prima che si
profilino le emergenze e non soltanto quando vincono le emozioni. Uno strumento
adatto per questo obiettivo può essere quello che abbiamo proposto nel consiglio comunale aperto di Casignana, di costituire, cioè, la Lega dei Comuni per la promozione della cultura». A farne parte oltre Casignana, Sant'Agata del Bianco, paese nativo di Strati, la Careri di Francesco Perri, la San Luca di Corrado Alvaro, la Maropati di Fortunato Seminara e la Palmi di Leonida Repaci.
Un'unione in nome della cultura da improntare sull'asse Locride-Piana di Gioia Tauro. «La saldatura che si crea e che si può estendere a tutti i soggetti che abbiano titolo e volontà, è un obiettivo inedito e prestigioso, proprio quello
che vuole il settore della cultura che è un settore trasversale - sottolinea il sindaco di Casignana Pietro Crinò - Non si prescinde dal supporto degli organismi collegiali dei sindaci, ma tale iniziativa ben congegnata promette di essere un soggetto ed una sede che sul terreno della promozione culturale riesce a lavorare
con più incisività. Saverio Strati – continua il primo cittadino - non ha bisogno
di essere valorizzato, ci aiuta, piuttosto, a pensare e a realizzare tutti quei passaggi che valorizzano noi stessi e la Calabria». La proposta della Lega dei Comuni per la promozione culturale sarà illustrata a a Saverio Strati nella casa fiorentina di Scandicci nel corso di una visita che sarà concordata da una delegazione e che nei prossimi giorni dovrebbe raggiungere la Toscana. A far visita allo scrittore sarà il sindaco Pietro Crinò, l’assessore alla cultura Palma Comandè (nipote di Saverio Strati), l'intellettuale Pasquino Crupi e l’Assessore alla cultura dell'amministrazione provinciale di Reggio Calabria
Santo Gioffrè. Sarà questa anche l’occasione per annunciare le iniziative
messe in piedi a favore dello scrittore.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?