Salta al contenuto principale

Operai Vallecrati aggrediscono due consiglieri

Basilicata

E' quello che è successo ieri mattina a due consiglieri comunali, Michelangelo Spataro e Gianluca Greco nel corso di una protesta. Tute gialle esasperate dai mancati pagamenti

Tempo di lettura: 
2 minuti 6 secondi

di MARIA FRANCESCA FORTUNATO
Aggrediti e allontanati a forza di spintoni e strattoni dalla sala consiliare del Comune di Cosenza. E' quello che è successo ieri mattina a due consiglieri comunali, Michelangelo Spataro (Udeur, ma aderente al gruppo consiliare Iniziativa) e Gianluca Greco (Movimento delle Libertà) nel corso di una protesta degli operai della Vallecrati, la società mista addetta alla raccolta dei rifiuti.
Le tute gialle erano state ricevute nella sala consiliare da alcuni dirigenti comunali, tra i quali il responsabile dei settori Manutenzione e Ciclo dei rifiuti, Arturo Bartucci. Diverse le ragioni della protesta degli operai del
cantiere di Cosenza, che nei giorni scorsi sono saliti anche al Ministero
dell'Ambiente a Roma, dove sono stati ricevuti dal capo dipartimento, il dottor Lupo. I lavoratori lamentano le sorti incerte della Vallecrati, i rischi che corrono i propri posti di lavoro (la società mista è in perenne crisi e la città di Cosenza con un'ordinanza le ha revocato fino al 30 giugno i servizi, affidandoli a tre ditte private), il ritardo nel pagamento degli stipendi. Sentendo discutere nella sala consiliare, Spataro e Greco sono entrati per assistere alla riunione. Un gruppo di lavoratori, una ventina in tutto, prima ha chiesto loro a gran voce di andare via («qui non vogliamo né politici, né
sindacati: è una battaglia nostra»), poi ha circondato i due consiglieri cacciandoli via a forza di spintoni. Gli uomini della Digos, i carabinieri e i vigili urbani, che presidiavano la sala, sono immediatamente intervenuti per sedare gli animi e consentire a Greco e Spataro di riparare fuori. Il primo è stato strattonato mentre cercava di scendere le scale e ha rimediato una camicia
strappata, oltre ad un leggero stato di shock. Spataro ha rimediato contusioni, giudicate dal Pronto soccorso guaribili in cinque giorni, un po' dappertutto: al collo, al fianco, al ginocchio. Nel pomeriggio i consiglieri sono stati invitati
in Questura dal capo della Digos Alfredo Cantafora, che ha raccolto anche la loro versione dei fatti. Gli uomini della Polizia di Stato sono stati anche presso la nostra redazione per acquisire il materiale fotografico di Mario Tosti. In mattinata, presso la Prefettura di Cosenza, si era svolto anche un comitato per l'ordine e la sicurezza, per valutare l'assegnazione di scorte ai camion per la raccolta della spazzatura, bloccati la sera prima da operai della Vallecrati.
Condanna per l'episodio e solidarietà ai due consiglieri comunali sono state espresse dal sindaco Salvatore Perugini, dal presidente del Consiglio Pietro Filippo, dai gruppi di maggioranza Pd, Iniziativa, Diritti e Autonomia, Verdi e dai gruppi Pdl, Mdl e Udc.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?