Salta al contenuto principale

Reggio, bimbo azzannato dal cane di casa

Basilicata

Il morso del possente dobermann ha interessato parte della nuca fin quasi all'orecchio sinistro, il cui attacco è stato ricostruito durante l'operazione. Il bambino è in osservazione

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

Azzannato dal cane di casa, un possente dobermann, spesso il compagno di giochi, ha rischiato la vita. Vittima di una terribile aggressione, martedì sera a Reggio Calabria, un bambino di appena sei anni. Secondo una sommaria ricostruzione dei fatti, il piccolo è stato aggredito mentre giocava nella sua abitazione, subendo
un unico, rabbioso, morso che ha provocato una vistosa ferita alla nuca. A richiamare l'attenzione dei familiari, e far scattare immediati soccorsi, sono state proprio le urla del bambino. Immediata la corsa al Pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. Il bambino è stato sottoposto immediatamente a d un delicatissimo intervento chirurgico. Il morso del cane ha, infatti, interessato parte della nuca fin quasi all'orecchio sinistro, il cui attacco è stato ricostruito durante l'operazione. La pressione del morso è stata forte, ma fortunatamente il dobermann non ha lacerato completamente le carni del bimbo. Il piccolo è ancora oggi ricoverato presso il reparto di otorinolaringoiatria, ma non corre pericolo di vita. Il quadro clinico rimane sotto rigida osservazione mentre rimane vivo nella mente dell’angioletto di sei anni il ricordo della drammatica aggressione del proprio cane. L'amato dobermann.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?