Salta al contenuto principale

Caldo in questura, sciopera l'Ugl Polizia a Crotone

Basilicata

All'origine dell'azione c'è il mancato avvio dei lavori di ripristino o di sostituzione dei condizionatori ubicati presso gli uffici della divisione personale

Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

L'Ugl Polizia di Crotone, in una nota a firma del segretario generale, Gianfranco De Carlo, esprime una «dura protesta per il mancato avvio dei lavori di ripristino o di sostituzione dei condizionatori ubicati presso gli uffici della divisione personale e non solo della Questura, che già dal precedente anno risultano inefficienti».
«Tale protesta – afferma De Carlo – è motivata dal fatto che non vorremmo vedere nei corridoi della Questura poliziotti in canottiera, considerate le alte temperature avute negli anni precedenti e previsti anche per la stagione estiva 2009. Le camerate, la sala operativa, la sala intercettazioni e gli uffici si trasformano in forni, giorno e notte».
«Preghiamo pertanto il Questore – conclude – in considerazione della gravità della situazione, di valutare se far eseguire i lavori di ripristino e di sostituzione del sistema, ricorrendo ai fondi previsti per l'urgenza, aggiungendo che i benefici saranno apprezzati da tutto il personale che messo nelle giuste condizioni di lavoro e salubrità renderà al meglio».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?