Salta al contenuto principale

Allacci abusivi Enel, 35 rom denunciati a Catanzaro

Basilicata

Denunciati trentacinque rom a Catanzaro tutte abitanti nel complesso 222 di viale Isonzo, nella zona sud del capoluogo regionale calabrese

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

La Polizia ha denunciato 35 persone a Catanzaro, nell’ambito delle attività disposte dal Questore per arginare la situazione di illegalità diffusa che si registra nei quartieri dove vivono popolazione di etnia rom.
Le persone denunciate sono tutte abitanti nel complesso 222 di viale Isonzo, nella zona sud del capoluogo regionale calabrese, e dovranno rispondere del reato di furto aggravato di energia elettrica.
L’attività, che ha portato alla individuazione di 35 allacci abusivi alla rete Enel, è stata compiuta dopo una serie di verifiche eseguite dalla Polizia di Stato in 48 abitazioni di viale Isonzo.
Accertata la presenza di un esiguo numero di contatori Enel regolari mentre la maggior parte delle abitazioni sono risultate allacciate alla rete abusivamente.
Una palazzina, pur avendo tutte le case fornite di energia elettrica, è risultaa priva del quadro centrale e di contatori.
Numerose sono state le operazioni di polizia giudiziaria eseguite dalla Polizia nel corso degli ultimi mesi nel quartiere Catanzarese, anche con l’ausilio di reparti speciali, mentre si starebbe verificando la quantificazione del danno subito dall’Enel, anche in considerazione del danneggiamento causato dagli abusivi agli impianti di erogazione della rete elettrica.
La fase conclusiva dell’attività è stata effettuata con l’ausilio di tecnici dell’Enel e di personale del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica della Questura di Catanzaro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?