Salta al contenuto principale

Anziana calabrese uccisa in casa in Argentina

Basilicata

Rosa Converso, 87 anni, assassinata a calci e pugni. I ladri cercavano l'incasso del ristorante italiano "Mama Rosa"

Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Rosa Converso di 87 anni, una anziana calabrese, è stata brutalmente assassinata a pugni e calci da malavitosi entrati di notte nella sua casa di Villa Crespo, un quartiere popolare di Buenos Aires, per sottrarle i suoi risparmi, circa 4.000 euro, accumulati con la sua pensione italiana. Gli inquirenti argentini non scartano inoltre l'ipotesi che i ladri abbiano infierito su di lei fino ad ucciderla, presumendo che nella casa si trovasse anche l'incasso del famoso ristorante "Mamma Rosa", specializzato in cucina italiana, aperto vent'anni fa da uno dei suoi cinque figli, giusto a pochi passi dal domicilio della madre e a lei dedicato. Rosa Converso, giunta in Argentina dalla Calabria oltre mezzo secolo fa, da quando il marito, anche lui calabrese, è morto 18 anni or sono, viveva da sola. Pur se per problemi alle gambe utilizzava un deambulatore, si recava spesso nel ristorante del figlio che le ha messo il nome della madre, proprio perchè era stata lei ad insegnargli i segreti della cucina meridionale italiana. Lo aveva fatto anche mercoledì. Per questo gli inquirenti presumono che i delinquenti abbiano saputo da qualcuno che "Mamma Rosa", come tutti la chiamavano nel quartiere dove ha sempre vissuto, forse si era portata a casa l'incasso. Ma, dopo averla ferocemente colpita fino a farla morire perchè parlasse, rovistando dappertutto, hanno solo trovato i risparmi della pensione di "Mama Rosa".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?