Salta al contenuto principale

Reggio, gambizzato dirigente comunale

Basilicata

Due colpi di pistola esplosi contro il responsabile dell’ufficio tecnico. Due killer lo hanno ferito nella tarda serata a pochi passi da casa. Forse un avvertimento legato al lavoro

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

E' stato ferito da due colpi di pistola il responsabile dell'ufficio tecnico comunale di Reggio Calabria, Antonino Crucitti, professionista reggino di 57 anni, che è stato ferito ad una gamba da due killer entrati in azione nella tarda
serata di ieri.
L'agguato è avvenuto a pochi passi dall'uscio della sua casa in via Salita Zerbi, nel cuore della cittadella universitaria.
I due malviventi sarebbero giunti sul posto a bordo di uno scooter intorno alle 21 e 30. Antonino Crucitti stava facendo rientro a casa dopo una giornata di lavoro ed appena sceso dalla sua Mercedes è stato raggiunto dai due criminali che a volto coperto, gli hanno sparato contro diversi colpi di pistola.
Chi lo attendeva probabilmente era a conoscenza delle sue abitudini. Secondo gli inquirenti si tratterebbe di un messaggio di avvertimento.
I due aggressori, infatti, non volevano uccidere il professionista e, quindi, hanno puntato la propria arma da fuoco proprio alle gambe, in particolare al polpaccio ed al tallone della gamba sinistra.
Il responsabile dell'Ufficio tecnico comunale, nonostante le ferite si sarebbe rimesso al volante per arrivare al Pronto soccorso degli Ospedali Riuniti per sottoporsi alle cure necessarie.
Le condizioni cliniche di Antonino Crucitti non dovrebbero essere particolarmente preoccupanti. Le indagini non escludono alcuna pista anche se si pensa a un «avvertimento» per questioni legate al lavoro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?