Salta al contenuto principale

Pasqua, i consigli di Nonna Adriana

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 27 secondi

Uova di Pasqua
fatte in casa

Carissimi,
il consiglio che vi dò, riguarda le festività pasquali ed è rivolto principalmente ai nonni, ai papà, alle mamme, a tutte quelle persone che amano tanto i bambini e che hanno tanta pazienza con loro. Andiamo al dunque senza perdere tempo. Abbiamo bisogno di un uovo e di un ago lungo, possibilmente quello per cucire i pullover di lana o i materassi di una volta. Bucate l’uovo nella parte superiore, allargate il buchetto fino a raggiungere la larghezza di un bottoncino di camicia, poi entrate con l’ago senza bucarlo dall’altra parte e cominciate a girare per rompere il tuorlo. Ora rivoltate l’uovo dentro un contenitore e svuotatelo del contenuto, aiutandovi sempre con l’ago. Una volta svuotato lavatelo accuratamente, con tutta la pazienza che avete e fatelo sempre accompagnati sempre dai vostri bimbi, guarderanno meravigliati e divertiti. Dopo queste operazioni prendete un tegamino, mettetelo in un altro tegame più grande con acqua fredda (a bagnomaria). Nel tegame piccolo mettete cioccolato fondente più un filo di semi di arachide e girate con cura. Quando il cioccolato diventa liquido riempite l’uovo vuoto con un cucchiaino o un piccolo imbuto. Appena riempito, poggiatelo sopra un bicchierino e aspettate che si raffreddi. Se il buchino si vede ancora aggiungete più cioccolato liquido. Conservate l’uovo in un luogo asciutto e fresco, appena diventa ben sodo mettetelo in frigo. fate passare qualche ora e insieme ai bambini rompete l’uovo e voilà ecco il vostro bell’ovetto di cioccolato economico. La vostra amica nonnina Adriana, augura a voi tutti una Pasqua di gioia, serenità e pace. P.S. Le uova si possono riempire di cioccolato bianco al latte e perché no, anche di granellini di nocciole.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?