Salta al contenuto principale

Rutelli: «Nessuna fuga dal Pd, solo assestamenti»

Basilicata

Dopo l'uscita di alcuni elementi del partito, arriva la replica del senatore a margine di un convegno a Lamezia Terme

Tempo di lettura: 
1 minuto 41 secondi

«NON darei un eccessivo peso a dinamiche elettorali». Lo ha affermato a Lamezia Terme Francesco Rutelli, sulle «fughe» registrate in questi ultimi giorni dal Pd, a margine di un convegno su green economy e le politiche generazionali. «Vanno rispettate - ha aggiunto - le posizioni di tutti. Mi pare che noi abbiamo un progetto grande. Naturalmente, il disegno del Pd è di conquistare posizioni. Per questo siamo mobilitati, affinchè nelle Europee e nelle Amministrative ci sia consolidamento insieme alla conferma delle nostre amministrazioni».
Restando alla Calabria, e alle possibilità di rilancio economico, Rutelli ha aggiunto che la Regione «deve spendere bene i fondi europei e regionali per dare lavoro, far funzionare le imprese e insediarne di nuove». «L'aspetto ambientale può essere una svolta per il futuro, non dobbiamo sempre imparare dagli altri - ha aggiunto Rutelli - l'amministrazione Obama punta moltissimo sulle fonti rinnovabili, ed è un grande cambiamento rispetto a Bush, e questo porterà a una nuova stagione che crea milioni di posti di lavoro, e perchè l'Italia, il Mezzogiorno, la Calabria non debbono guidare questo processo?. Il nostro compito è dare delle speranze concrete - ha sottolineato Rutelli - non fare discorsi su un nuovo meridionalismo, che poi è necessario, ma fornire concrete proposte che facciano vedere ai nostri giovani che si creano posti di lavoro attraverso nuove imprese e una sostenibilità dello sviluppo che la gente si aspetta. In questo incontro lametino noi vogliamo mettere degli argomenti molto concreti all'ordine del giorno, facendo leva sul governo regionale e cittadino, facendo leva sulla ritrovata unità della nostra classe dirigente, sui nuovi amministratori e sui giovani. Oggi parliamo anche di una rivoluzione ambientale da portare in Calabria e nel Mezzogiorno, è un tema che viene sottovalutato ma che può dare tanti posti di lavoro, insediare imprese, creare una prospettiva di sviluppo e anche un'identità di questo territorio. Bisogna utilizzare bene i fondi strutturali per queste aree - ha concluso l'esponente del Pd - dato che finora il Governo ha tagliato soldi al Meridione».

3526517-04-09 - Eva Catizone: «Lascio il Pd»

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?