Salta al contenuto principale

Rosarno, giovane rapinatore recidivo in manette

Basilicata

Giuseppe Laruffa è accusato di aver compiuto una rapina a San Giorgio Morgeto e di averne tentato un’altra a Taurianova. Il giovane durante l'inseguimento dei carabinieri ha tamponato

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

Giuseppe Laruffa, di 25 anni, è stato arrestato a Rosarno dai carabinieri con l’accusa di avere compiuto una rapina a San Giorgio Morgeto e di averne tentato un’altra, poco prima, a Taurianova. Laruffa è stato arrestato dai militari di Taurianova mentre percorreva a bordo di un'auto rubata la strada statale Jonio-Tirreno. Il giovane è stato bloccato dopo che, per sottrarsi all’inseguimento, ha avuto un incidente finendo contro un muro di recinzione. Nella vettura sono stati trovati, occultati sotto un sedile, i trecento euro provento della rapina che aveva compiuto a San Giorgio Morgeto in un negozio di generi alimentari. In precedenza il giovane aveva tentato un’altra rapina in un supermercato.
Nell'auto sono stati trovati anche una pistola ed un indumento elasticizzato di colore nero utilizzato da Laruffa per mascherarsi in occasione delle due rapine.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?