Salta al contenuto principale

Calamità naturali: Pirillo chiede a Roma il ripristino dei fondi

Basilicata

L'assessore regionale all’Agricoltura scrive al Governo: «Lo stanziamento assegnato alla Calabria a settembre scorso, pari a 15.242.000 euro e nel frattempo ridotto a 5.147.587, venga ripristinato»

Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

Ripristinare i fondi in origine assegnati alla Calabria per le calamità naturali. E' quanto chiede l'assessore regionale all’Agricoltura Mario Pirillo al capo del dipartimento delle politiche di sviluppo del Ministero dell’Agricoltura, Giuseppe Nezzo, al quale ha fatto presente che i fondi assegnati alla Calabria per le calamità naturali, con decreto ministeriale del 16 settembre scorso, pari a 15.242.000 euro – nel frattempo ridotti a 5.147.587 euro – erano già stati ripartiti per come dettato dallo stesso decreto ministeriale.
In sostanza, le Province, alle quali sono state delegate le funzioni in materia di calamità naturali, hanno assunto impegni per la somma di 15.242.000 euro. Per questi motivi Pirillo ha chiesto a Nezzo di ripristinare l’originario stanziamento, cifra che comunque ricoprirebbe in misura minima le tante esigenze delle aziende agricole danneggiate. In applicazione della finanziaria 2008 e della legge 205/08 la disponibilità complessiva è stata ridotta dai precedenti 48.151.000 euro agli attuali 16.362.769 euro, da cui è conseguita la quota di soli 5.147.587 euro alla Calabria; quota peraltro non ancora trasferita. Da qui la richiesta di Pirillo a Nezzo al fine di ripristinare lo stanziamento a suo tempo decretato dal Ministero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?