Salta al contenuto principale

BASKET
Inchiesta sui campionati di B e C

Basilicata

Sarà il gip di Reggio Calabria a pronunciarsi. La Procura ipotizza, a vario titolo, i reati di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva e abuso d’ufficio

Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

Sarà il gip di Reggio Calabria a pronunciarsi sull'inchiesta avviata dalla Procura su presunte irregolarità nei campionati di serie B e C di basket.
L’inchiesta riguarda il vertice del Comitato italiano arbitri e una cinquantina di fischietti per presunte irregolarità. La Procura ipotizza, a vario titolo, i reati di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva e abuso d’ufficio.
Secondo l’accusa, alcuni arbitri avrebbero ottenuto giudizi positivi sul loro operato aggiustando una decina di gare. A denunciare i fatti è stato un ex arbitro che presta servizio alla polizia postale di Reggio Calabria che sta conducendo le indagini. Nel corso dell’attività investigativa sono state eseguite anche intercettazioni telefoniche e di sms dalle quali sarebbero emersi, secondo quanto si è appreso, alcuni riscontri.
Il presidente della federazione basket Dino Meneghin (nella foto), intanto, sarà la settimana prossima a Reggio Calabria per incontrare i magistrati.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?