Salta al contenuto principale

Allarme tubercolosi al S. Anna di Crotone

Basilicata

A confermare la notizia, che circolava da tempo, esponenti del sindacato di polizia, informati perchè anche un agente in servizio nel centro è stato interessato da questa patologia

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Sono stati segnalati dei casi di tubercolosi nel Centro di accoglienza di Sant’Anna che ospita i migranti di passaggio nel territorio crotonese.
A confermare la notizia, che circolava da tempo, esponenti del sindacato di polizia, informati perchè anche un agente in servizio al Cda è stato interessato
da questa patologia. Sulla presenza e sul numero degli immigrati con la tubercolosi non ha inteso parlare il responsabile sanitario che è in servizio
presso il centro di accoglienza, sostenendo che il suo compito è solo quello di
organizzare l’assistenza sanitaria e non di fornire dati. Sottolinea, però, che
alla luce delle informazioni in suo possesso, non c’è nessun allarme nei confronti
della salute pubblica dei cittadini dentro e fuori dal centro di S. Anna.
Casi di Tbc erano stati segnalati anche mesi fa, ma sono stati tutti regolarmente curati con relative notifiche ai reparti di malattia infettiva per i necessari adempimenti di legge.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?