Salta al contenuto principale

Insegnanti reggine maestre della truffa

Basilicata

In tre anni non hanno mai tenuto un giorno di lezione a Milano dove in 27 avevano l'incarico. I loro certificati di invalidità, fatti in Calabria, sono risultati falsi. Partite le denunce

Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

Più che insegnanti scolastiche si sono rivelate maestre della truffa. E' accaduto a Milano dove 27 donne sono state denunciate per non aver mai tenuto un solo giorno di lezione. I certificati di invalidità fatti in Calabria, tra l'altro, sono risultati falsi. Il provveditorato milanese avrebbe inviato un dossier alle procure di Milano e Reggio Calabria.
Nelle denunce si ricostruiscono i casi di 27 maestre, “invalide e guarite per miracolo, ma intanto trasferite", sfruttando alcune falle nella legge 104, quella che disciplina l'handicap, e nel contratto sulla mobilità degli insegnanti. Le maestre sono tutte originarie della provincia di Reggio Calabria e, dal 2006, hanno chiesto e ottenuto di essere trsferite perchè affette da «invalidità fantasma», come casi gravi di diabete, dolori cronici alla schiena, che al momento opportuno scompaiono. Casi analoghi sembra si siano verificati anche a Firenze, Venezia e Torino e le province di provenienza delle maestre sono sempre le stesse: Reggio Calabria e Agrigento, anche se sono segnalati casi dal Casertano.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?