Salta al contenuto principale

Reggina, obiettivo: battere la Juve per poter sperare

Basilicata

Gli amaranto di Orlandi si stanno caricando per mettercela tutta e realizzare l'impresa di vincere in casa sull'erba del "Granillo" contro la Vecchia Signora, in arrivo nello Stretto. Imperativo: dar

Tempo di lettura: 
1 minuto 47 secondi

L'obiettivo è la salvezza, dunque al "Granillo" l'imperativo è, come dire, obbligato: ovvero, battere la Juventus per avere l'entusiasmo necessario ad affrontare l’ultima fase della stagione nella speranza di recuperare i quattro punti che adesso la separano dalla quota salvezza. Per farlo, la squadra calabrese dovrà dare fondo a tutte le proprie energie e sperare che continui il momento no bianconero. Un’eventualità, quest’ultima, alla quale, però, sembrano credere in pochi a Reggio. Ecco quindi i richiami alle motivazioni, ma soprattutto alla concentrazione, giunti per tutta la settimana dai protagonisti, a cominciare dal tecnico Nevio Orlandi. Il quale è alle prese con i problemi nella formazione dovuti alle assenze per squalifica (Costa. Barreto e Lanzaro) e a quelle per infortunio (Sestu). La buona notizia è il recupero di Corradi, fermo da quasi due mesi per un infortunio dopo Reggina-Fiorentina del primo marzo scorso. Il ritorno dell’attaccante senese potrebbe aiutare la Reggina a risolvere il problema che l’ha assillata per tutta la stagione, quello del gol. Tuttavia Orlandi non ha ancora deciso se impiegare dall’inizio la punta senese che, ovviamente, non è al top della condizione. Non è escluso, quindi che al fianco di Brienza, almeno all’inizio, possa essere schierato Ceravolo. Per il resto Orlandi sembra intenzionato a schierare una difesa a tre (Cirillo, Santos e Valdez) e cinque centrocampisti con Cozza centrale probabilmente più avanzato a fare il rifinitore per le due punte. La Reggina, dopo la vittoria di domenica scorsa contro l'Atalanta che le ha permesso di recuperare tre punti a tutte le dirette concorrenti portandosi a meno quattro dal Torino quart'ultimo, si gioca gran parte della stagione domani. Una vittoria potrebbe significare riaprire i giochi dopo che i più avevano dato per spacciata la formazione calabrese. Ed infatti, Orlandi, ha ribadito che una vittoria «darebbe tanto entusiasmo ed una maggiore consapevolezza nei nostri mezzi e nella possibilità di giocarsela con tutti, come abbiamo fatto anche in altre occasioni, senza però ottenere i risultati sperati. Avremmo anche quella continuità di risultati che ci darebbe una grandissima iniezione di fiducia». Quello che sperano tutti a Reggio, a cominciare dai tifosi che domani potrebbero far registrare il tutto esaurito.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?