Salta al contenuto principale

La Vibonese è ormai alla resa dei conti

Basilicata

Lavoro tecnico-tattico a Vibo, che con la seduta di ieri pomeriggio ha completato la settimana di lavoro che conduce alla delicata partita casalinga contro il Pescina. Questa mattina, invece, consueta

Tempo di lettura: 
1 minuto 18 secondi

Lavoro tecnico-tattico per la Vibonese, che con la seduta di ieri pomeriggio ha completato la settimana di lavoro che conduce alla delicata partita casalinga contro il Pescina.
Questa mattina, invece, consueta rifinitura per gli uomini di Angelo Galfano, il quale scioglierà gli ultimi dubbi circa la formazione che domani pomeriggio cercherà di mantenere invariate le speranze di una salvezza diretta, che in caso di passi falsi potrebbe diventare davvero una chimera per la Vibonese. Insomma, per sperare ancora, per cercare di tirarsi seppur momentaneamente fuori dalla zona play off e per cercare di agganciare le altre dirette concorrenti per la salvezza che nell'ultimo periodo hanno preso le distanze dalle ultime sei in classifica, la Vibonese dovrà assolutamente vincere.
Ha poche alternative la formazione di Angelo Galfano, che nel silenzio più tombale in settimana ha lavorato con scrupolo e dedizione. Senza lasciare nulla al caso e con la determinazione di chi sa di essere giunta alla gara che in qualche modo rappresenta una sorta di ultima spiaggia per la Vibonese. Una gara da non sbagliare assolutamente; una finalissima per i rossoblu che potrebbe rivelarsi determinante in vista della conquista dell'obiettivo stagionale
Galfano è stato vicino alla squadra in questi giorni. La prestazione positiva di domenica, il buon pareggio conquistato in trasferta al cospetto della principale concorrente per la salvezza e risultati nei recuperi infrasettimanale non hanno fatto altro che incentivare la fiducia il casa rossoblu. Nonostante una classifica che non sorride alla Vibonese e un finale di campionato che si preannuncia al quanto arduo, ancora la salvezza diretta non è stata del tutto compromessa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?