Salta al contenuto principale

Il Crotone ora si guarda dietro

Basilicata

1ª Divisione. Dopo la sconfitta con il Gallipoli non si fanno drammi: la squadra c’è. I rossoblù stringono i denti per difendere il secondo posto in classifica

Tempo di lettura: 
0 minuti 38 secondi

Domenica il Crotone ha fatto ciò che ha potuto, non poco, e che sia uscito battuto dal confronto che poteva valere una stagione non lo ridimensiona, anche se ora lo costringe a difendere la seconda posizione dall’assalto del Benevento, arrivato a un solo punto di distacco. Il primo posto è ormai sfumato, ma il secondo non è meno importante: offre la possibilità di giocare in casa semifinale e eventuale finale dei play-off, e il Crotone sa bene quanto sia importante la piazza d’onore. Restano tre gare, due trasferte durissime, c’è da stringere i denti, dare il massimo e recuperare titolari e energie. Anche da quegli applausi dello “Scida” a fine gara: i tifosi hanno apprezzato e capito, resteranno al fianco di Moriero e della sua squadra fino alla fine.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?