Salta al contenuto principale

Devono scontare condanne, dieci arresti a Reggio

Basilicata

Il 27 aprile scorso la Corte di Cassazione ha respinto i ricorsi presentati dai difensori dei dieci arrestati e le condanne della Corte D’appello sono diventate definitive

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

Dieci persone sono state arrestate dai carabinieri a Reggio Calabria perchè devono scontare delle condanne definitive (operazione "Ponte" 1997-1999) per una serie di reati tra cui associazione per delinquere di tipo mafioso. Il 27 aprile scorso la Corte di Cassazione ha respinto i ricorsi presentati dai difensori dei dieci arrestati e le condanne della Corte D’appello sono diventate definitive. I condannati si sono presentati spontaneamente presso la Caserma dei Carabinieri di Pellaro dove sono stati arrestati ed accompagnati in carcere. Gli arrestati sono: Antonino Sergi, di 55 anni (12 anni e 5 mesi); Natale Cozzupoli, 64 anni, (6 anni e 1 mese); Antonino Ambrogio, 46 anni, (5 anni); Filippo Malara, 61 anni (3 anni); Malacrinò Antonio Bartolo, 51 anni, (8 anni); Paolo Meduri, 78 anni, (4 anni e 9 mesi); Giuseppe Malara, 54 anni, (9 anni); Giuseppe Sergi, 48 anni, (3 anni e 1 mese); Domenico Calabrò, 52 anni, (3 anni); Giacomo Calabrò, 53 anni, (2 anni e 10 mesi).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?